Category Comunicati

La Piave Fiume SACRificatO !!!

Mentre il paese, la Regione ricordano la Grande Guerra esaltando la Piave quale ostacolo naturale, amico nello fermare l’avanzata del nemico, il fiume sta morendo, nessuno può affacciarsi sulle sue acque perché non ci sono, solo un lungo nastro di ghiaia interrotto da pozze.

Nel bellunese le micro centrali iniziano a dissanguarlo, nel medio Piave escavazioni e grandi prelievi irrigui indiscriminati finiscono di ucciderlo, nel basso Piave troviamo una laguna alimentata dal …mare. Il fiume SACRO è diventato il fiume più sfruttato d’Italia, dall’idroelettrico alla ghiaia all’irrigazione.

Lo specchio di ciò che affermiamo possiamo vederlo in questi giorni all’altezza di San Donà dove il fiume assume una colorazione marrone, probabilmente dovuta un fenomeno di mucillagine.

Sono ...

Read More

Lettere aperta al Comitato Gainiga – Prà di Levada

circolo

Egregi,

riscontriamo quanto da voi scritto, ripetutamente, su FB in merito alla nostra posizione sulle modifiche, in Gainiga, al PAT di Ceggia.
Considerato che alle domande da noi poste, soprattutto all’Amministrazione, siete intervenuti voi, (forse qualcuno ha confuso i ruoli?), senza fornire alcuna risposta alle questioni poste, non intendiamo seguire la polemica che cercate, ma riteniamo semplicemente doveroso intervenire per correggere alcuni “errori” contenuti nella vostra uscita.
Evidentemente l’estensore non conosce, o finge di non conoscere, il nostro Circolo che da oltre 25 anni opera nel territorio a difesa dello stesso e per divulgare una cultura rispettosa dell’ambiente...
Read More

Il PAT e le scelte amiche in Gainiga

circolo

Nei giorni scorsi abbiamo letto di colate di cemento su Gainiga, di smentite e contrattacchi, la risposta del Sindaco e la comunicazione sul giornalino di Impegno e Partecipazione in cui si afferma che, su indicazione dell’Ufficio Tecnico, sono state accolte le richieste dei privati per ampliare le aree di espansione. Cioè in urbanistica basta chiedere e si fa? Non esiste un programma urbanistico dell’Amministrazione? L’unica preoccupazione è accondiscendere agli interessi dei singoli?
Condividiamo che, di fatto, non si prevedono colate di cemento ma spostamenti di aree d’espansione da una parte all’altra del quartiere. Quello che non comprendiamo è la logica urbanistica di questa scelta...

Read More

Agrivillage: Comunicato del Circolo

circolo

La stampa riporta le dichiarazioni della Sindaca di Musile che si dichiara insoddisfatta per l’incontro da noi organizzato in merito all’Agrivillage….ci “accusa” di non aver trattato temi ambientali. Evidentemente chi era presente si è dimenticato di dirle qual’è stata la nostra premessa: No all’ennesimo, e inutile, centro commerciale. C’era una sentenza che obbligava alla bonifica di quell’area, ma il comune ha preferito monetizzare.

Sappiamo come in questa Regione l’urbanistica, troppo spesso, sia piegata agli interessi di pochi, adattandone le norme. Anche in questo caso è stato così: prima la modifica della destinazione d’uso, poi le modifiche in sede regionale che hanno dato vita ad un durissimo scontro tra Opposizione e Vice Presidente della Regione.

Abbiamo scelto di svisce...

Read More

Agrivillage – comunicato della Deputata Arianna Spessotto

San Donà, 2 novembre 2016 – “Un sistema truffaldino è quello che si nasconde dietro il fallimentare progetto dell’Agrivillage, pensato ad hoc per cercare di attrarre capitali per poi abbandonare al loro destino gli investitori, sempre che se ne trovino, dal momento che il mega centro commerciale è solo un gigantesco buco nell’acqua!”

 Ne è convinta la portavoce veneta del MoVimento Cinque Stelle Arianna Spessotto, contraria fin dall’inizio all’idea di un progetto che avrà pesanti ricadute negative sia in termini economici che ambientali sul territorio.

 “E’ chiaro che il vero obiettivo non è la costruzione dell’Agrivillage, destinato al fallimento e i cui costi sono insostenibili per i produttori locali e per gli imprenditori, a cui, tra l’altro, è già stato proposto di ...

Read More

Agrivillage: un attacco al reddito degli agricoltori, nessuna trasparenza, molti dubbi sul progetto finanziario

Al termine dell’incontro svoltosi a Musile presso la sala della biblioteca è apparso chiaro che il progetto da oltre 60 milioni di euro ci conduce, dopo un lungo giro di società, ad una sola società: la Italian Business Consulting. Questa, capitale 1 sterlina socio unico Raffaele Volpe, può controllare attraverso la proprietà della società londinese San Francisco sfa Limited, con un capitale sociale di 100 sterline ed il dr. Dall’Asta Davide come Direttore, la Antonio SV società attualmente promissionaria del progetto Agrivillage, in quanto detentrice dell’80% delle quote societarie...

Read More

Via IV Novembre e….l’occasione perduta!

Sembra una storia, una storia infinita, perciò il Circolo Legambiente Pascutto-Geretto” esprime la propria disapprovazione per quanto è stato fatto in via IV novembre.

Un progetto nato male e finito peggio. Escludendo il rifacimento del manto stradale, che migliora comunque la qualità della vita dei residenti, tutto quanto si era convenuto, con la precedente opposizione, NON dovesse essere fatto….è stato fatto! Viva la coerenza.

Dal semaforo alla cancellazione del diritto di precedenza dei ciclisti, in una “Zona 30” questo è addirittura anacronistico, si è dato vita ad un nuovo corso dove prima ci sono le auto e poi i ciclisti.

Si sono “asfaltati” anni di piccoli passi verso il diritto alla mobilità dolce esponendo, contrariamente a quanto si vorrà dire, ancor più i numer...

Read More