Taglio alberi di via Dante Richiesta applicazione legge 157 11/02/1992

6063

In merito al comunicato rilasciato dall’amministrazione comunale di Ceggia, incapace di distinguere tra il rappresentante di un’associazione e la persona stessa, il Circolo ha emesso il seguente comunicato. Non siamo scesi al loro livello ma, coerenti con la nostra etica, offerto riflessioni ai cittadini di Ceggia..

 
Comunicato Circolo Legambiente Pascutto Geretto
Taglio alberi di via Dante
Richiesta applicazione legge 157 11/02/1992

 

Sulla vicenda dell’abbattimento dei tigli di via Dante il nostro Circolo ha assunto, fin dall’inizio, un atteggiamento collaborativo riconoscendo, già nella prima assemblea pubblica, la necessità di dare risposte alle esigenze dei residenti chiedendo, contemporaneamente, una revisione del progetto affinché si ricercasse una soluzione per conservare almeno una parte delle alberature (soprattutto di fronte alle scuole medie).

Abbiamo chiesto più volte se si era provveduto ad acquisire il parere di un tecnico forestale, ci fu detto che era stato fatto (ma non abbiamo mai visto questo parere).

Abbiamo sottolineato all’amministrazione la necessità di verificare attraverso il parere di un tecnico forestale la congruità del progetto, come risposta abbiamo ricevuto, al massimo, dei sorrisi ironici.

Abbiamo inviato, in data 08/12/2017 una proposta di modifica al progetto, mai avuto la possibilità di un confronto.
Avremmo potuto suggerire, ulteriormente, se qualcuno avesse voluto ascoltarci.
Abbiamo sempre collaborato, prova ne sia l’ultima conferenza dei servizi sugli odori in Gainiga, ma la collaborazione prevede almeno la partecipazione di due soggetti.

Dispiace che ci siano costi non previsti dal progettista, ma sono da addebitare a chi non ha redatto il progetto in maniera completa, ed a chi non ha controllato!

Il progettista è il responsabile del rispetto delle norme di legge, perciò se prevede di abbattere degli alberi deve conoscere le norme, o informarsi sulle norme che regolano l’attività.
La legge 157 del 1992 che individua i periodi di nidificazione e tutela TUTTE le specie nidificanti VIETANDO l’abbattimento delle piante quando si è in presenza di nidificazione. (oltre alla Direttiva Europea 2009/147).

Già, non ci limitiamo a proteggere “gli uccellini”, vogliamo che chi rappresenta lo Stato (l’Amministrazione Comunale) rispetti le leggi dello Stato!

Perciò lo studio che sarà fatto ora, andava fatto prima OBBLIGATORIAMENTE! Non è un nostro capriccio: è una vostra mancanza! Tecnica e Politica.
Se aveste abbattuto le piante senza questo studio avreste violato la legge e sareste stati passibili di denuncia da parte di qualsiasi cittadino che ne fosse venuto a conoscenza. (ricordiamo che le pene prevedono, tra l’altro, l’arresto da uno a sei mesi o la sanzione fino a 4.000 euro).

Senza la nostra azione sareste stati passibili di tutto questo, non l’avete capito? (non tuteliamo solo gli uccellini).

Ancora una volta siamo stati collaborativi!

La pista ciclopedonale: vi abbiamo già chiesto quali saranno gli interventi di messa in sicurezza all’imbocco della rotonda, nessuna risposta. Vi abbiamo dimostrato che i ragazzi percorrono altri itinerari per oltre il 90% degli utenti e chiesto interventi per la loro messa in sicurezza….attendiamo.

Circolo Legambiente Pascutto Geretto Venetorientale

S. Stino di Livenza 11/06/2018

Tags:  ,

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>